Tecnologie avanzate di produzione

Il termine tecnologie avanzate di produzione include gli sviluppi dell’industria manifatturiera a cavallo tra il XX° e il XXI° secolo, inclusi i prodotti e processi high tech in grado di coniugare flessibilità, precisione e produzione senza difetti (come ad esempio macchine utensili di alta precisione, sensori avanzati, stampanti 3D). Le tecnologie di produzione avanzate sono di natura trasversale, poiché forniscono un contributo fondamentale per l'innovazione di processo in qualsiasi settore manifatturiero. Il volume di mercato delle tecnologie avanzate, sotto il profilo delle risorse, è stimato a EUR 90 miliardi. Ci sono alcuni segmenti avanzati di produzione con una crescita particolarmente forte, come la stampa 3D per la quale si prevede che il volume di mercato globale aumenterà da EUR 1.6 miliardi nel 2012 a EUR 8 miliardi nel 2021.

End-Use Market

Horizon 2020, il nuovo Programma Quadro per la Ricerca e l'Innovazione dell’UE, offrirà opportunità di finanziamento per la ricerca e l'innovazione nel settore della produzione avanzata. Sono stati creati dei partenariati pubblico-privato, come ad esempio le Fabbriche del Futuro, con un bilancio indicativo di EUR 1.15 miliardi e SPIRE (Processi Industriali Sostenibili attraverso l'uso efficiente delle Risorse), con un bilancio di EUR 0.9 miliardi. La produzione dei moderni velivoli coinvolge tutto lo spettro delle tecnologie di produzione, dalla simulazione e programmazione delle linee di assemblaggio robotiche alla riduzione del consumo energetico e dei materiali.  Le tecnologie avanzate di produzione rappresentano il 10.5% della produzione industriale dell’Unione Europea, forniscono circa 2.2 milioni di posti di lavoro e costituiscono il 19% dell’export europeo e più del 40% della spesa del settore privato e di R&S europeo.