Trasferimento tecnologico

Con il termine trasferimento tecnologico si fa riferimento al processo attraverso il quale una tecnologia sviluppata nell’ambito di uno specifico settore viene mostrata applicabile in un settore differente apportando un valore aggiunto. Metodi di produzione, know-how, tecnologie, prototipi e specifici servizi sviluppati da enti pubblici e privati possono essere trasferiti da un settore ad un altro, ampliando il bacino di utenza e creando nuovi prodotti, applicazioni e servizi.

Il progetto Ketlab ha tra i suoi obiettivi fondanti il trasferimento della tecnologia aerospaziale all’attività di R&S delle PMI italiane. Il Ketlab utilizza le risorse della Regione Lazio e la rete universitaria italiana, attraverso l’expertise tecnologica dell’ASI e il sostegno dell’ufficio per il trasferimento tecnologico dell’ESA, nel processo di trasferimento delle tecnologie spaziali per scopi terrestri.

Inoltre, data la multidisciplinarietà del Ketlab, il processo di trasferimento tecnologico copre altre 5 aree coerenti con le sue attività, i.e. fonti di energia rinnovabile, materiali innovativi, biotecnologia, acceleratori e fusione nucleare e ALM.