Notte Europea dei Ricercatori – 29 settembre

Anche il Ket Lab, parteciperà alla Notte Europea dei Ricercatori, aprendo ai visitatori i propri laboratori multidisciplinari: dai nano-materiali alle bio-tecnologie. Una giornata ricca di appuntamenti e dimostrazioni interattive per adulti e bambini.

Vieni a conoscere le KET al KET Lab!

Esperimenti, giochi e dimostrazioni sulle Key Enabling Technology e sul telerilevamento

I laboratori del KET LAB (Key Enabling Technology LABoratory), nati da una collaborazione tra Consorzio Hypatia e Agenzia Spaziale Italiana, saranno aperti al pubblico di ogni fascia di età per far conoscere gli ambiti di ricerca in cui opera e le tecnologie più avanzate. Tramite numerose attività e giochi scientifici, si darà risposta a quesiti quali “di cosa è fatto il mio anello di fidanzamento? Cosa può fare una stampante 3D? Come si costruiscono i materiali del futuro? La navigazione satellitare, come funziona, quali le infinite applicazioni?

Le attività previste permetteranno di assistere alla realizzazione in Additive Manufacturing, al Vuoto Cosmico, all’elettronica per nuovi materiali; nei Laboratori di chimica esperimenti sui fenomeni sorprendenti della vita quotidiana, in quelli di microscopia il riconoscimento di principi attivi farmaceutici tramite spettroscopia; tramite il gioco delle “zie nel mondo” sarà possibile comprendere il funzionamento dei sistemi GPS ed il Galileo.

Le attività descritte si svolgeranno all’interno dei laboratori del KET LAB (Key Enabling Technology LABoratory), un centro di 4.500mq situato a Roma all’interno della sede dell’Agenzia Spaziale Italiana, i cui obiettivi principali sono la promozione, lo sviluppo e la valorizzazione delle risorse scientifiche, tecnologiche ed umane del territorio nazionale nel campo aerospaziale. Il centro, in cui lavorano quotidianamente circa 30 dipendenti tra personale amministrativo e tecnico, è nato dalla collaborazione tra l’ASI ed il Consorzio di Ricerca Hypatia il quale avvia e promuove da anni numerosi progetti di ricerca volti alla sostenibilità ambientale e la conservazione della qualità della vita nei settori dei materiali innovativi e delle tecnologie per l’energia da fonti rinnovabili.

 

PROGRAMMA DETTAGLIATO

Officina Meccanica

  • Progettazione e realizzazione senza limiti con l'Additive Manufacturing Spiegazione del funzionamento di una macchina additive. Principali caratteristiche della macchina e del processo, messa in risalto delle innovazioni tecnologiche derivanti da essa e relative al processo laser

Lab. Ultra Alto Vuoto e Materiali

  • Il Vuoto Cosmico Messa in vuoto di una camera in vetro. Presentazione degli effetti del vuoto. Applicazioni del vuoto nell'attività di ricerca.

Lab. Elettronica e Automazione Idustriale

  • Automazione industriale Illustrazione di una mano robotica Wireless e di un braccio robotico.

Lab. di chimica

  • Il pepe scappa il pepe permette di vedere come le molecole di acqua si spostano rompendo la tensione superficiale
  • Bolle di ectoplasma Sviluppo di bolle di Anidride Carbonica tra due liquidi di diversa densità e viscosità
  • La candela assetata La fiamma di una candela in un recipiente chiuso consuma l’ossigeno risucchiando il liquido in cui è immersa
  • Col cavolo che ti vedo Individuare il pH di diverse sostanze alimentari e non tramite l’uso di succo di cavolo rosso
  • L’uovo di gomma Il guscio dell’uovo immerso nell’aceto viene corroso perdendo la sua rigidità strutturale.

Lab. di spettroscopia Raman 

  • OKI o MOMENT? Riconoscimento di principi attivi farmaceutici tramite spettroscopia RAMAN (individuazione delle tipiche vibrazioni dei diversi farmaci)
  • Diamante o fondo di bottiglia? Valutiamo lo spettro Raman del diamante puro e le differenze con i falsi. Chi vorrà potra far analizzare il proprio diamante e riceverà lo spettro risultante come prova dell'autenticità!
  • Guardiamoci da vicino vicino Microscopia ottica di cellule epiteliali della mucosa buccale (guardiamo come sono fatte le cellule delle nostre guance!!!)

Lab. raggi X

  • Neutroni, Uranio e Raggi X Acquisizione in line di uno spettro di decadimento di Uranio con lo scopo di mostrare l'effetto di una gomma anti-X, rivelazione di neutroni cosmici e spiegazione del funzionamento di un tubo a raggi X.

Lab. di Prototipazione Industriale

  • Realizzazione dei materiali del futuro Elettrospinning e filatura nanometrica, deposizione industriale tramite Pulsed Electron Deposition con esposizione e descrizione della macchina Alpha e della 100celle, realizzazione di materiali ad altissima densità tramite Hipping con esposizione e descrizione della macchina HIP

Gruppo ARTES

  • Il gioco delle zie nel mondo; esempi pratici di telerilevamento Una presentazione che illustra come nella storia dell’uomo la navigazione è stata sempre una sfida che ha portato nuove scoperte e nuovi mercati. La navigazione satellitare è poi spiegata nei suoi concetti elementari e presentato un gioco delle “zie nel mondo” per far capire come funzionano i sistemi GPS e Galileo.

 

Pagina sito web ASI

I commenti sono chiusi